Premio di poesia a Calogero Di Giuseppe


Nello splendore di Giardini Naxos, domenica 17 ottobre 2004, nell'ambito della manifestazione del Premio internazionale poesia, prosa e arti figurative 2004, Ŕ stato conferito a Calogero Di Giuseppe il Premio speciale per l'ironia e la comicitÓ per l'opera Cretinario nella sezione Libro edito, recensito su La Voce di Campofranco nel numero unico febbraio- marzo 2004, indetto dall'Accademia Internazionale Il Convivio e dal comune messinese, riportiamo la motivazione d'assegnazione da Angelo Manilla, presidente dell'accademia: "L'ilaritÓ e la spigliatezza nel linguaggio lasciano comunicare direttamente l'autore con il lettore o con l'ascoltatore,suscitando riso ed evidenziando anche tematiche umane".
Ecco alcune "riflessioni" dall'Autore: "La Poesia Ŕ come l'aria, possono respirarla tutti: basta avere i polmoni adatti". E ancora: "Le magnifiche sorti e il progresso: l'uomo si Ŕ evoluto molto; ha distrutto il paradiso terrestre, ha portato l'immondizia nello spazio, ha inquinato l'aria, lavora e corre come matto, sempre in nome del progresso. Non si Ŕ accorto che gradatamente Ŕ diventato fesso".
Inoltre sono stati premiati artisti provenienti dal Belgio, Brasile, Francia, Messico, Portogallo, Romania, Rep. Ceca e Spagna.

Vincenzo G. Ingrascý


Ritorna alla Home Page