Campofranco, rinnovati i festeggiamenti in onore di San Calogero

Il momento clou della festa Ŕ stato domenica 28 luglio con le processioni del simulacro per le vie del paese: nella mattinata, alle ore 11 dalla Chiesa di S. Francesco alla Chiesa Madre e viceversa nel pomeriggio alle 19,00.
Durante le "fermate" delle processioni Ŕ stato distribuito pane benedetto a forma di pupi, espressioni di voto dei campofranchesi, ma anche dei numerosi devoti che ogni anno in massa giungono dai comuni viciniori di Sutera, Milena, Mussomeli, Acquaviva e Casteltermini, assieme ai tanti emigrati che fanno coincidere il loro periodo di ferie con la festa del Santo dal volto nero. Nel pomeriggio, prima della processione di rientro del Santo nella sua chiesa, in piazza Crispi ha tenuto un concerto la Banda musicale "Michele Saia". La sera, dopo i giochi pirotecnici delle ore 22.00, ancora un concerto della Banda musicale nella piazza S. Francesco.
L'apertura della festa Ŕ stata venerdý, alle ore 17.00, con sparo di mortaretti e ingresso della Banda musicale, messa nella Chiesa di S. Francesco e, subito dopo, concerto della Banda nell'omonima piazza. A conclusione, intorno alle 21.00, fiaccolata per le vie cittadine. Sabato sera, alle 22.00, spettacolo musicale con il gruppo locale "Little Stars".
Lunedý ancora funzioni religiose in chiesa e, in serata, alle 22.00 la bellissima commedia musicale "Angeli" presentata dai giovani dell'Oratorio Don Bosco.
La festa, che ogni anno si celebra l'ultima domenica di luglio, Ŕ preceduta dalla recita del Rosario e da preghiere e canti a San Calogero che durano per tutto il mese.
Vincenzo Nicastro


Ritorna alla Home Page